Casella di testo: Santuario Diocesano dell’ Eucaristia
 
Monastero del Sacro Cuore - Via Trento 27 - Vigevano  (PV) 
 
Monastero del Sacro Cuore - Via Trento 27 - Vigevano  (PV) 
 
Monastero del Sacro Cuore - Via Trento 27 - Vigevano  (PV)

Casella di testo: Ordine Adoratrici Perpetue del SS. Sacramento

 

 

 

 

 

 

 

 

 Contattaci     

 

 

 
 

ADORAZIONE EUCARISTICA

 

 

 

 

 

Adorazione Eucaristica

 

21 Dicembre 2017

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GESU' LUCE DI SPERANZA CHE NON SI SPEGNE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CANTO: Vieni, O Signore

 

GUIDA.    

Stiamo vivendo la Novena di preparazione al Natale. All’inizio

della nostra adorazione perciò chiediamo al Signore un cuore che possa essere riempito del suo Santo Spirito che, ci permetta di Contemplarlo ed adorarlo nel presepe, abitazione del Bimbo che è ricco solo di amore.

 

Preghiamo insieme

Gesù, tu ci chiami ad entrare in comunione con Te,

a prendere sul serio il nostro impegno, ad attendere ogni giorno la tua salvezza, a vivere fino in fondo la nostra fedeltà.

In Maria ci hai indicato la vita di umiltà che piace a Dio,

la vita di semplicità che porta a Lui, la vita di silenzio e di carità per i fratelli. Contemplando il Sì di Maria

ci disponiamo ad accoglierti: “Fa’, o Signore, che il mio cuore sia terra accogliente, dove il seme della Tua Parola possa essere fecondato, germogli e dia molto frutto di molte mie e della mia stessa vita".

ADORAZIONE SILENZIOSA

Canto. Tu quando verrai

 

Ad ogni invocazione cantiamo:   alleluia, alleluia vieni Signor  

1. LETTORE.

 Nell’umanità del tuo Figlio, o Padre, hai ricreato l’uomo perché la morte non deformasse in lui la tua immagine viva. È la grazia della tua pietà che ci salva: dalla carne di Adamo il peccato ci aveva dato la morte, dalla carne di Cristo il tuo amore infinito ci ha riplasmato alla vita. Per questo tuo dono noi ti rendiamo grazie.

Canto: alleluia, alleluia vieni Signor  

2. LETTORE.

  A Cristo Signore la Chiesa va incontro nel suo faticoso cammino, sorretta e allietata dalla speranza, fino a che, nell’ultimo giorno, compiuto il mistero del regno, entrerà con lui nel convito nuziale. In questa attesa gioiosa noi ti rendiamo grazie

 

Canto: alleluia, alleluia vieni Signor  

 

1.   LETTORE

 Dalla mirabile fecondità di Maria è germinato per noi colui che ci sazia con angelico pane. La ricchezza dissipata da Eva peccatrice, da Maria ci è ridonata; da una donna si è infiltrato tra

noi il veleno della colpa, da una donna comincia l’opera di salvezza. Felici per questa vittoria noi ti rendiamo grazie:

 

 

 

Canto: alleluia, alleluia vieni Signor  

 

2. LETTORE.   Contempliamo adorando, o Padre, l’amore immenso

che ci ha redento con vicenda mirabile e arcana: da una umanità contaminata e vecchia sorge un popolo nuovo; la condizione mortale assunta dal Figlio di Dio vince la nostra morte; gli uomini deboli e vulnerati sono guariti da un uomo; da una progenie contagiata dal male nasce un Figlio innocente; la nostra fragilità assunta dal suo Verbo, o Padre, riceve una dignità che non conoscerà decadenza e si fa anche per noi prodigioso principio di vita immortale. Per questo tuo dono noi ti rendiamo grazie:

 

Canto: alleluia, alleluia vieni Signor  

 

ADORAZIONE SILENZIOSA

 GUIDA: Recitiamo insieme il 96

Cantate al Signore un nuovo canto,
cantate al Signore da tutta la terra.
Cantate al Signore, benedite il suo nome,
annunziate di giorno in giorno la sua salvezza.
In mezzo ai popoli raccontate la sua gloria,
a tutte le nazione dite i suoi prodigi.

Grande è il Signore e degno di ogni lode,
terribile sopra tutti gli dei
. Tutti gli dei delle nazioni sono un nulla, ma il Signore ha fatto i cieli. Maestà e bellezza sono davanti a lui,
potenza e splendore nel suo santuario
.

 

Date al Signore, o famiglie dei popoli,
date al Signore gloria e potenza,
date al Signore la gloria del suo nome.
Portate offerte ed entrate nei suoi atri,
prostratevi al Signore in sacri ornamenti.

 

Tremi davanti a lui tutta la terra.
Dite tra i popoli: "Il Signore regna!".
Sorregge il mondo, perchè non vacilli;
giudica le nazioni con rettitudine.

 

Gioiscano i cieli, esulti la terra,
frema il mare e quanto racchiude;
esultino i campi e quanto contengono,
si rallegrino gli alberi della foresta
davanti al Signore che viene, Perchè viene a giudicare la terra. Giudicherà il mondo con giustizia
e con verità tutte le genti.

 

 GUIDA:   Dal Vangelo secondo Luca (Lc 21,25-28.34-36)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “Vi saranno segni

 nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli

in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte. Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire su una nube con potenza e gloria grande. Quando cominceranno ad accadere queste cose,

alzatevi e levate il capo, perché la vostra liberazione è vicina.

State bene attenti che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso improvviso; come un laccio esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra.
Vegliate e pregate in ogni momento, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che deve accadere, e di comparire davanti al Figlio dell’uomo.

 

BREVE SILENZIO

 

CANTO.  Vieni in terra redentore

 

LETTORE:

Cielo, terra, mare..., la nostra precaria abitazione di oggi,

sappiamo bene quanta poca sicurezza ci dia. Ogni tanto ci

scombussola con eventi apocalittici di fronte ai quali anche la nostra più avanzata tecnologia rimane impotente. E ne sentiamo paura, quasi anticipo di quella catastrofe inevitabile cui è avviato il cosmo materiale. Il dato dice la certezza che tutto finisce.

 

LETTORE.  La venuta del Signore non è considerata come una cosa vicina nel tempo. I cristiani devono pensare che la storia duri a lungo, fino alla creazione definitiva del Regno di Dio. È necessario dunque che essi abbiano un’attitudine paziente di fronte alle avversità, e perseverante nel cammino che li conduce alla vita piena.  Così, il vangelo mette in guardia contro il pericolo di rilassarsi nel quotidiano. Bisogna restare vigili, in preghiera, e

chiedere forza, perché ogni affanno terreno smussa i cuori, distrae il pensiero e impedisce di vivere, senza angoscia né sorpresa, l’attesa gioiosa del Signore che è misericordia e vita nuova.

LETTORE.    La vigilanza cristiana è l'esatto contrario dell'oppio dei popoli, è il contrario del cuore appesantito dalle crapule. La vigilanza e la preghiera sono il nostro alzare il capo davanti al Signore che viene, non come giudice, ma come fratello. E' certo che il Signore verrà. Occorrono serietà e severità di vita, vigilanza e pietà per vivere coerentemente la vocazione cristiana e trovarsi pronti all'incontro con lui.

 

 

Canto. Si allietino i cieli esulta la terra

 

ADORAZIONE SILENZIOSA

 

SECERDOTE:

PREGHIERA PER OTTONERE L’INTERCESSIONE DI TERESIO OLIVELLI.

Signore Gesù Cristo, ti ringraziamo per aver donato alla  nostra chiesa la testimonianza eroica di Teresio Olivelli, che ha irradiato ovunque la luce della fede, L’entusiasmo della speranza e il calore della carità.  A imitazione di te, buon samaritano, egli si è chinato sulle sofferenze dei più poveri, deboli e indifesi, offrendo tutto stesso fino al dono supremo della vita.                                 Ti preghiamo: fa che imitando questo tuo martore della fede e apostolo della misericordia, possiamo anche noi camminare dietro a te, edificando il mondo nella giustizia e nella pace.  Se è tua volontà, preghi Teresio Olivelli per noi, perché tu possa concederci la grazia che con fiducia chiediamo.  A te Signore, e al padre e allo Spirito santo salga lode perenne per i secoli eterni.  Ame